fbpx
ROME - ITALY
info@asilonelbosco@gmail.com

Classi positive: l’umorismo come strumento pedagogico

Classi positive: l’umorismo come strumento pedagogico

Risate, un’atmosfera rilassata e un legame di fiducia tra studenti e insegnanti regnano nelle classi di scuola materna e primaria. Di conseguenza, l’apprendimento è evidenziato stimolante oltre che divertente. Perché, anno dopo anno, l’apprendimento diventa più serio, rigido e noioso?

Sembra che quando si arriva al liceo, le risate e il buonumore delle fasi precedenti lasciano il posto alla serietà e alla rigidità dell’apprendimento. Ma attenzione, perché la serietà e la noia non sempre garantiscono un buon apprendimento.

  • Favorisce un buon clima in classe: introducendo l’umorismo in classe si ottiene un’atmosfera più rilassata e fiduciosa. Inoltre, aiuta a ridurre lo stress per gli studenti ed a vedere la realtà in modo meno drammatico.
  • Migliora la relazione studente-insegnante: in relazione al punto precedente, possiamo vedere come gli studenti sono più partecipativi, hanno meno “paura” di sbagliare e vedono l’insegnante come una persona più vicina. Il che non significa che, usando questa risorsa, gli studenti perdano il rispetto per l’insegnante.
  • Facilita l’apprendimento: l’ umorismo legato all’apprendimento migliora la capacità di ritenzione dei nostri studenti nel ricordare concetti o idee per lungo tempo. Chi non ricorda un buffo aneddoto che ci ha raccontato un insegnante o un professore e che ci ha insegnato una lezione?
  • Facilita l’espressione emotiva: come dice Francisco Mora : “Senza emozione non c’è apprendimento”. L’umorismo e le risate sono fonti di emozione e introdurre questa risorsa in classe permette all’apprendimento di essere davvero emozionante e quindi significativo.
  • Stimola l’attenzione e l’interesse degli studenti: quando stai tenendo una lezione e includi un commento divertente, un aneddoto o uno scherzo, rompi con le dinamiche della classe e dai ai tuoi studenti una pausa. Inoltre, hai l’opportunità di riguadagnare l’attenzione di coloro che si erano distratti.
  • Migliora la gestione dei conflitti: l’ umorismo è una magnifica strategia per relativizzare problemi, insicurezze … Ci aiuta anche a correre dei rischi e ad accettare gli errori!
  • Aumenta l’autostima e stimola la creatività e l’ingegno degli studenti: gli studenti possono anche sviluppare risposte divertenti con la loro spontaneità e immaginazione.
  • Rafforza il pensiero laterale: dare doppio significato alla stessa frase o rispondere a situazioni imprevedibili favorisce la comprensione di altri modi di pensare.
    Aspetti da tenere a mente:

Il confine tra umorismo e mancanza di rispetto è molto sottile. Quindi, dobbiamo chiarire alcuni aspetti:

Stabilisci dei limiti: assicurati che i tuoi studenti sappiano di essere in classe e devono rispettare alcune regole e deve anche essere chiaro che puoi avere un ottimo feeling con loro ma che sei l’insegnante e non un amico.
Non lasciare che prendano in giro te o un tuo compagno di classe. Dobbiamo tutti ridere ma non ridere di nessuno.
Non abusare: l’ umorismo è uno strumento pedagogico molto valido ma perde tutte le sue qualità se usato in eccesso. L’abuso di questa risorsa può essere pesante per gli studenti e può contribuire a farti perdere, come insegnante, l’obiettivo che ti sei prefissato: che i tuoi studenti imparino.

5 modi per includere l’ umorismo in classe :

Aggiungi risorse divertenti alle tue spiegazioni: se non sei bravo a improvvisare in classe con commenti divertenti, non succede nulla!

Prepara le tue classi e aggiungi alcuni aneddoti personali, vignette , video , meme , GIF , battute che permettono agli studenti di ridere un po’ per poi tornare a concentrarsi e continuare ad imparare con più entusiasmo.
Ridi dei tuoi errori o insicurezze: se prima ridi di qualcosa di cui sai di poter essere preso in giro, stai minimizzando il problema e lo faranno anche gli studenti.
Fai attività divertenti: il divertimento non è incompatibile con l’apprendimento. Quindi ti invitiamo a programmare attività in cui l’umorismo può essere presente. Dai libero sfogo alla tua creatività e inventa le tue dinamiche !
Valuta i tuoi studenti con un po ‘di umorismo: come reagiresti se nel mezzo di un esame ti facessero una domanda che non ha nulla a che fare con il contenuto e ti facessero sorridere? I nervi devono essere notevolmente diminuiti!
Progettare un angolo umoristico in cui gli studenti possano contribuire con le proprie risorse, immagini, citazioni …

fonte: http://blog.tiching.com/humor-herramienta-pedagogica/

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento