ROME - ITALY
info@asilonelbosco@gmail.com

Siate felici, non c’è maniera migliore per essere dei buoni genitori

Siate felici, non c’è maniera migliore per essere dei buoni genitori

Le ferite emotive
dell’infanzia possono accompagnarci alla nostra vita adulta e sono in grado di
controllare il nostro comportamento e dirigere il nostro destino. Prima di
diventare adulti, siamo stati tutti bambini, siamo stati condizionati, in un
modo o nell’altro, dall’ambiente familiare in cui siamo cresciuti. L’adulto che
siamo diventati è il risultato di esperienze vissute in tenera età.
Soprattutto, i traumi e le ferite del passato hanno un’enorme influenza sulla
nostra vita attuale.

La personalità di un adulto è spesso determinata da una
lesione emotiva o da un’esperienza dolorosa durante l’infanzia.
Successivamente, scopri i cinque tipi di lesioni infantili che condizionano la
nostra vita da adulti:

  1. Paura
    dell’abbandono

Un bambino che è stato abbandonato da grande spesso sperimenta una grande paura della solitudine . Soprattutto, i suoi rapporti saranno condizionati dalla paura di poter sperimentare di nuovo l’abbandono, dalla paura di essere lasciato dalla coppia. Il che può portarti a sperimentare relazioni di dipendenza. Potrebbero sviluppare una fuga da una relazione o evitare relazioni intime come meccanismi di difesa per evitare di affrontare l’essere abbandonato. La paura dell’abbandono è così profondamente radicata da condizionare il loro comportamento relazionale sotto forma di intensa gelosia e “capricci”. Fino a quando non verrà affrontata l’idea di essere lasciato solo, sarà spaventato dalla semplice percezione di essere abbandonato o tradito.

  • Paura del
    rifiuto

Quando un bambino si sente rifiutato dai genitori quando non si sente amato, sente di non ricevere la giusta attenzione a casa per il proprio impegno scolastico o, a causa dell'emarginazione e del bullismo, si crea una profonda ferita che fa sì che quella persona si consideri indegna di amore. È un adulto che sviluppa la convinzione di non essere degno di essere amato, di accettare un'esperienza di solitudine, di un vuoto interiore che lo porta a isolarsi. Un bambino che ha subito un rifiuto diventa un adulto timido, autonomo e sfuggente.

3. Umiliazione

Quando
un bambino si sente inutile agli occhi dei suoi genitori. Critiche e
svalutazioni minacciano lo sviluppo di un’autostima sana e integrata. È un
bambino che è stato convinto, con critiche e disapprovazione, a credere di non
avere valore.

In
età adulta si troverà probabilmente ad essere una persona insicura, che lotta
per assumersi la responsabilità e prendere decisioni. Avrà continuamente bisogno
del supporto e della rassicurazione degli altri, poiché avrà sviluppato uno
stile di personalità dipendente.

Potrebbe
non solo aver interiorizzato una forte componente critica verso se stesso,
invece di incoraggiare se stesso e credere nel proprio potenziale, ma
probabilmente anche la tendenza a criticare, umiliare gli altri o percepire gli
altri come giudici.

4. Tradimento o paura
della fiducia

I
genitori tendono spesso a promettere certe cose ai loro figli. Quando queste
promesse non vengono mantenute, il bambino si sente tradito e indegno della
promessa. Questi sentimenti negativi portano allo sviluppo di una personalità
manipolatrice, con un carattere forte, che vuole avere e controllare tutto.

Le
persone che hanno avuto tali problemi durante l’infanzia mancano di tolleranza,
pazienza e buone maniere. Devono lavorare sulla capacità di tollerare la
frustrazione e imparare a delegare le responsabilità.

5. Ingiustizia

Quando
un bambino è cresciuto con genitori autoritari, freddi ed esigenti è un bambino
nel quale sono state proiettate forti aspettative e in cui i genitori hanno
esercitato una forte pressione in termini di elevati standard che devono essere
raggiunti nell’ambiente scolastico e sportivo.

Quando
ad un bambino è stato chiesto di andare oltre i limiti di ciò che poteva fare
rispetto alla sua età è solito sentirsi sopraffatto da sentimenti di impotenza
e inutilità. Questa sensazione sorge durante l’infanzia e persiste fino all’età
adulta.

Le
persone che hanno subito questo tipo di pressione adulta sono caratterizzate da
una certa rigidità mentale, perfezionismo e sete di potere. Per superare questa
lesione è necessario che da adulti lavorino sulla loro rigidità, per
riguadagnare la flessibilità mentale e possano imparare a fidarsi degli altri.

Conoscere queste cinque ferite dell'infanzia consente di completare il processo di sviluppo della personalità, in modo che possiamo diventare più pronti alle circostanze della vita e più sani emotivamente.

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento